Firma digitale in file p7m: di cosa si tratta?

    Firma digitale in file p7m: di cosa si tratta?

    Soprattutto negli ultimi anni, caratterizzati da smartworking, colloqui in remoto e documenti principalmente digitali, le innovazioni tecnologiche e le applicazioni di nuova generazione hanno acquisito moltissima notorietà per la loro praticità e semplicità nell’utilizzo. Di certo in una situazione in cui gli incontri di persona sono minimizzati e non vi é la possibilità di scambiare documenti cartacei da firmare, i file firmati digitalmente sono essenziali.
    In questo articolo l’attenzione sarà rivolta alla firma digitale p7m, a l’estensione p7m nello specifico e a tutte le informazioni fondamentali da sapere riguardo l’argomento.

    Cos’é l’estensione p7m?

    Prima di concentrarci sui file firmati digitalmente p7m, é importante venire a conoscenza delle caratteristiche di quest’ultimi. Si tratta di un’estensione che solitamente caratterizza i file contenenti uno o più documenti informatici come: CV, file audio, foto, atti, contratti o documenti di testo, oppure un file con gli estremi della firma digitale dell’autore del file. In sintesi il p7m, é un documento informatico con un livello maggiore di integrità, immodificabilitá e anche autenticità. Si tratta di un’estensione che permette la creazione di file molto più sicuri rispetto ai pdf o ai documenti word, ottimali e adatti a differenti situazioni lavorative o meno. Il contenuto del documento informatico ottenuto così dall’estensione é ritenuto autentico in qualsiasi caso o sede che sia penale, civile o tributaria.
    In ogni caso questa estensione é presente nei file sui quali é stata applicata una firma digitale. Ad esempio se la firma é presente su un documento pdf, quest’ultimo diviene un file .pdf.p7m che a questo punto rappresenta una vera e propria busta informatica. Al suo interno sono presenti il documento originale, un certificato di colui che sottoscrive e un hash del documento firmato con tanto di certificato del sottoscrittore. In questo modo si ottiene un file con piena validità legale. Dal documento con estensione p7m, inoltre, sarà possibile in un qualsiasi momento estrarre le varie parti del file per poterne visualizzare ed esaminare il contenuto. Senza dubbio per poter effettuare tale operazione é necessaria l’installazione di un apposito software sul pc, che sia in grado di verificare il file firmato digitalmente.

    Firma digitale: tutto ciò che vi é da sapere.

    La firma digitale può essere di due tipologie principali: CAdES o PAdES. La firma CAdES, acronimo di Cryptographic Message Syntax Advanced Electronic Signature, produce una busta informatica ovvero un’estensione p7m. La caratteristica principale di questa firma digitale formato p7m é che quest’ultima può contenere qualsiasi tipologia di formato di file che non potrà essere modificato e quindi rimarrà sempre integro e uguale alla versione originale.
    Non vi sono delle enormi differenze tra le firme digitali PAdES e CAdES in quanto secondo il diritto dell’UE entrambe sono ammesse ed equivalenti a delle firme vere e proprie, anche con le diverse estensioni pdf ecc… Sono quindi riconosciute come valide ed efficaci nel processo civile di cassazione senza alcuna eccezione.
    Risulta importante sottolineare che tale firme digitali vengono ritenute valide solo se dispongono delle seguenti fondamentali proprietà:

    • Non impugnabilità: una vera e propria garanzia concernente la volontà del sottoscrivente di firmare quanto contenuto nel documento;
    • Autenticità: garantire al destinatario che il mittente ha sottoscritto il contenuto presente nell’intera documentazione;
    • Non alterabilità: garanzia dell’immutabilitá e non modificabilità del documento allegato.

    La differenza principale tra le firme digitali PAdES e CAdES, riguarda semplicemente le diverse modalità di tecnologie, sempre però assicurando la non alterabilità, e quindi la cristallizzazione del contenuto dell’intero documento. La firma CAdES necessita di un particolare software ad hoc per poterne leggere il contenuto, mentre la firma digitale PAdES é quella piú utilizzata in quanto viene semplicemente applicata su un file pdf che di conseguenza, facilita la lettura del file in quanto non é necessario alcun tipo di software particolare.